Dal baco da seta una fibra per gioielli. “Così la ricerca agricola salva l’ambiente”

Dal gambero della Louisiana, una specie infestante, infatti, i ricercatori del Crea hanno ottenuto «per i pesci d’acquacoltura mangimi efficienti, economicamente sostenibili e con basso impatto sull’ambiente e sulle risorse». Mentre dalle bucce e dai vinaccioli delle vinacce «sono stati ricavati semilavorati (farine) utilizzabili direttamente o da cui estrarre molecole bioattive (polifenoli), antiossidanti naturali dalla proprietà nutraceutiche». Ed il baco da seta, in questo quadro, spiega il Crea, «rappresenta una vera e propria miniera»: attraverso un innovativo processo i ricercatori sono riusciti a ottenere una fibra di alta qualità, utilizzata per gioielli misti con seta e oro e prodotti biomedici, mentre i prodotti di scarto della filiera sono recuperabili e riutilizzabili in sottoprodotti, come olio e proteine per l’alimentazione animale, composti per la cosmesi, imbottiture e seta rigenerata, principi attivi da utilizzare in farmacologia, biomassa per combustibile o fibra. 

Il Consiglio per la ricerca in agricoltura porterà la sua esperienza al G7 di Bologna per dimostrare che «potenziando a ricerca in agricoltura sia possibile affrontare la sfida della tutela dell’ambiente». Secondo Salvatore Parlato, presidente del Crea è «innegabile che l’approccio circolare della nuova economia si inscriva nella direzione di una strategia innovativa che coniughi la produzione agricola sostenibile con la competitività economica, supportata anche dall’adozione di nuovi approcci e tecnologie». Dal suo punto di vista «l’obiettivo è quello di ottimizzare la gestione delle risorse agricole, nell’ottica di limitare gli sprechi, valorizzando anche gli scarti». Si spiega così l’attenzione agli insetti, «elemento base per un nuovo integratore alimentare a basso impatto ambientale, dai composti benefici, cioè gli acidi grassi polinsaturi (omega 3), e peptidi ad azione anti-ipertensiva, preventiva quindi delle malattie cardiovascolari».  


Fonte: La Stampa

 
 

Archivio

Come produrre elettricitĂ  ...

Il primo autore Aimee Stapleton. Foto: SEAN CURTIN, TRUE MEDIA Ottenere elettricitĂ  da...

leggi tutto

Abbiamo provato i nuovi Zen...

Appena presentati, i cinque nuovi gadget si preparano a confrontarsi coi loro avversa...

leggi tutto

Queste piante producono cot...

Per realizzare vestiti intelligenti, ci vuole un materiale intelligente, e questi veg...

leggi tutto

Il terremoto in Messico pot...

(Foto:LaPresse/Xinhua) Il terremoto di magnitudo 7,1 che il 19 settembre ha devastato la...

leggi tutto

Escrementi umani, c’è ch...

L’economia circolare non cessa di stupire. Il riuso e la valorizzazione delle risorse...

leggi tutto

Lotus Birth, i rischi di la...

(foto: Getty Images) Nei giorni scorsi un caso di cronaca ha riacceso i riflettori sulla...

leggi tutto

Missione Osiris Rex, ecco c...

Per mettersi in pista, il veicolo sta sfruttando anche la gravitĂ  del nostro Pianeta...

leggi tutto

Scoperta l’origine dei ra...

(Foto: Pierre Auger Observatory) I raggi cosmici ad altissima energia che si fanno strad...

leggi tutto

Next Energy, cercasi startu...

(Foto: Next Energy) I talenti italiani dell’energia sono pronti a sfidarsi di nuov...

leggi tutto

Agli italiani piace smart, ...

Tom Cruise ce lo aveva fatto capire giĂ  15 anni fa, quando in Minority Report entrava ...

leggi tutto
 LIVE CHAT